Marcatura CE prodotti elettronici

La commercializzazione dei dispositivi elettronici nell’Unione Europea richiede l’apposizione della Marcatura CE e la Dichiarazione di Conformità CE.

Cos'è la Marcatura CE?

La Marcatura CE, in inglese CE Marking, ha il significato di Conformità Europea ed è obbligatoria per tutte le apparecchiature elettriche ed elettroniche disciplinate da almeno una direttiva comunitaria (es: EMC, LVD, RED RoHS ecc...). Tutti i produttori devono apporre il marchio CE sui prodotti commercializzati all’interno dell’Unione Europea.

Il fabbricante o l'importatore, in qualità di unici responsabili sul mercato, attraverso la certificazione CE, dichiarano che l’apparecchiatura elettrica o elettronica rispetta i requisiti minimi e applicabili in accordo alle direttive comunitarie e alle relative norme armonizzate di prodotto. Le norme armonizzate descrivono le metodologie per verificare la presunzione di conformità del dispositivo in accordo alle Direttive Comunitarie di riferimento.

Oltre all’apposizione della Marcatura CE, il produttore o l’importatore che commercializza nell’Unione Europea, deve disporre di tutta la documentazione per dimostrare che il prodotto soddisfi i requisiti essenziali delle Direttive comunitarie. Tipicamente la documentazione viene raccolta all’interno del fascicolo tecnico che, oltre ai dati tecnici e costruttivi del prodotto (schemi, layout ecc…), integra la Dichiarazione di Conformità CE o “Declaration of Conformity CE” e le valutazioni effettuate dal produttore per valutare l’effettiva conformità. 

Le valutazioni possono essere effettuate presso laboratori terzi e in alcuni casi è richiesto l’intervento obbligatorio di un Organismo Notificato che, per conto della Commissione Europea, valuterà il fascicolo tecnico al fine di emettere l’EU Type Examination Certificate o Certificato UE di Tipo.

La Marcatura CE è applicabile ai prodotti in "bassissima tensione"? Per rispondere a questa domanda bisogna considerare che la Direttiva LVD 2014/35/UE non si  applica al materiale elettrico destinato ad essere adoperato al di sotto di una tensione nominale compresa fra 50 e 1 000 V in corrente alternata e fra 75 e 1 500 V in corrente continua.

Tuttavia, se il dispositivo fosse in grado di generare emissioni elettromagnetiche ricadrebbe nella Direttiva EMC 2014/30/UE e nel caso fosse presente un modulo radio al suo interno, ricadrebbe nella Direttiva RED 2014/53/UE. Inoltre, quasi tutti i prodotti elettrici ed elettronici ricadono nella Direttiva RoHS 2011/65/UE e pertanto è obbligatorio apporre la Marcatura CE.

Nemko è un Organismo Notificato e laboratorio Accreditato


Sede Nemko Italy vicino a Milano - Biassono (MB)

Grazie alla comprovata esperienza nel settore di certificazione internazionale delle apparecchiature elettroniche, Nemko è un Organismo Notificato dalla Commissione Europea per la Direttiva EMC 2014/30/UE e per la Direttiva RED 2014/53/UE e un laboratorio Accreditato ACCREDIA ISO 17025 per molte norme armonizzate.

Quotidianamente supportiamo i nostri clienti effettuando i test di laboratorio richiesti e valutando il fascicolo tecnico al fine di emettere il Certificato EU di Tipo per le Direttive EMC e RED.

Nemko, oltre che Organismo di Certificazione CB, è anche un laboratorio di test per i dispositivi che ricadono nella Direttiva Bassa Tensione (Low Voltage Directive - LVD) 2014/35/UE e per alcune norme della Direttiva Medicale 92/43/EEC.

Nemko può supportarti per i seguenti generi di dispositivi: prodotti wireless o telecom, prodotti IT, Audio/Video, strumentazione da laboratorio, elettrodomestici ed elettromedicali.

I nostri report sono riconosciuti globalmente.

⇒ Clicca qui per scaricare un esempio gratuito di Dichiarazione di Conformità CE.

Curiosità e luoghi comuni sulla Marcatura CE

La Marcatura CE, per luoghi comuni, viene spesso denominata in modo errato.

E’ bene precisare che, essendo un contrassegno obbligatorio non è corretto affermare che è un Marchio CE e tantomeno una Marchiatura CE. La Marcatura CE è comunque identificabile come un tipo di certificazione in quanto esiste uno schema prestabilito a cui conformare un determinato prodotto. A tal proposito, la denominazione Certificazione CE è corretta.

Al contrario delle certificazioni volontarie, che vengono rilasciate da un Ente di Certificazione, la Certificazione CE espone come diretto responsabile il Fabbricante, motivo per il quale si parla di "Autodichiarazione CE", comunemente detta anche “Autocertificazione CE”. 

Spesso viene frainteso il significato di certificato con quello di test report. E’ importante sapere che un Ente di Certificazione rilascia un certificato, mentre un laboratorio di prova può solamente emettere un test report o risultato della prova.

  • Certificato EU di tipo: E’ l’attestazione di conformità da parte di un Organismo Notificato dall’Unione Europea che ha valutato la documentazione tecnica e/o fascicolo tecnico del prodotto.
  • Attestato di Conformità: L’attestazione di conformità a una o più Direttive viene emessa nel caso in cui la Direttiva di riferimento non prevede l’intervento di un Organismo Notificato (es LVD).
  • Certificato CB: E’ il certificato di tipo maggiormente accettato a livello internazionale e non solo in Europa. 
  • Certificato e/o Marchio di qualità: il certificato e/o Marchio, a differenza dei precedenti, richiede la sorveglianza di produzione al fine di accertare che la produzione continui a rispettare i canoni del prodotto certificato (Clicca qui per maggiori informazioni)
  • Test Report: Ufficializzazione del risultato della prova

⇒ Clicca qui e contattaci per informazioni e/o per richiedere un preventivo gratuito.

Hai bisogno di informazioni?

Contact me
Send e-mail